Le scimmie hanno creato la danza? Leggi questo studio che ci riporta al Dance Monkey...



Il tormento planetario "Dance Monkey" di Toni Watson, in arte Tones and Im, giovanissima cantante australiana classe 2000 è  un brano estratto dall'EP "The Kids Are Coming", il testo della canzone è di difficile comprensione e cantarla diventa ancora più difficile ma ballarla per chi conosce la danza è semplice e divertente.  

Dance for me, dance for me, dance for me oh oh oh

Balla per me, balla per me, balla per me oh oh oh

I've never seen anybody do the things you do before

Non ho mai visto nessuno fare le cose che fai tu prima d'ora

 coreografia originale di Lia Kim


Le danze di gruppo o anche singole hanno suscitato l'interesse di alcuni scienziati che stanno cercando di capire da dove nasca la danza per l'uomo. Secondo uno studio effettuato in tre università quella di Warwick, di Durham, di Brussels e pubblicato su Scientific Report sembra che l'origine dei movimenti umani arrivino dai primati, a questa conclusione gli scienziati sono arrivati dopo aver vari filmati pubblicati su Youtube.Le parole chiave per la ricerca sono state “conga line”, “Chimpanzees” o “St Louis”. Utilizzando queste parole chiave gli esperti hanno studiato 23 video di scimmie “ballerine”.    guarda il video


Studiando queste due giovani scimmie muoversi in maniera coordinata e a tempo, gli scienziati hanno ipotizzato che questo comportamento possa essere un indizio buono per capire come si sia evoluta la danza nell'uomo. Muoversi a tempo con il partner, essere coordinati e divertirsi sono alcune piccole regole che la danza richiede, oltre l’utilizzo di molte facoltà neuro-motorie. Gli scienziati hanno studiato studiato 23 video di scimmie “ballerine”. L’osservazione dei video, come ci dicono nel loro studio, ha fatto emergere che questi movimenti, antenati del ballo, erano sincronizzati ed i movimenti non erano affatto casuali ma prevedibili, come se fossero dei passi di danza. A guidare i movimenti non era sempre lo stesso individuo, ma gli individui si alternavano e guidavano gli altri a turno.


Questi movimenti, coordinati e prevedibili, sono stati però osservati in soggetti che si trovavano in cattività, quindi non in una situazione completamente naturale. Questa particolare movenza è stata osservata, in particolare, in due scimpanzé di sesso femminile (primo video) molto legati tra di loro che si muovevano a tempo oscillando prima a destra e poi a sinistra. Secondo gli scienziati questo tipo di contatto fisico può essere unico e si instaura in piccolissimi gruppi di individui, rafforzando la loro unione proprio attraverso il contatto tra i due corpi e il movimento ritmico. Del resto non è proprio questo, anche per noi, il significato ultimo del ballare in gruppo? Ballare in gruppo ci aiuta a sconfiggere la nostra timidezza facendoci forza del gruppo (branco).  

Commenti

  1. Aspetto i vostri commenti su questo interessante argomento...
    buon ballo a tutti...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Riccardo e Yulia: “pensare come un ballerino e allenarsi come se fosse l’ultima volta” Intervista esclusiva ai campioni del Mondo Professional Latin WDC.

TUTTOBALLO20 - JULY2020

DILLO ALLA DANZA - CONCORSO MULTI ARTE. 29 Aprile 2020 - Roma